Critica Francesco Cairone

“MAURIZIO BOSCHERI” DI FRANCESCO CAIRONE.

Maurizio Boscheri è una giovane promessa della pittura italiana, un artista che dipinge le bellezze del creato, un Maestro che cattura su soffici strati di tela il cuore, la forza, l’eroicità, la vanità, degli animali che popolano il mondo nascosto, pericoloso, affascinante, fitto e intricato della giungla. Sono infatti tigri pericolose e schive, felini consapevoli della loro bellezza, pappagalli con un arcobalenico piumaggio, farfalle sbocciate da poco, a diventare i simbolismi che il nostro nuovo grande dell’arte utilizza nella sua ricca e ricercata pittura che si adorna di fregi, di ricami colorati, di quella tenera magia che riesce, attraverso il colore, a trasmetterci l’umore di ogni singolo animale ritratto. Si scorge così tra le fronde di un albero,quasi per caso, visibile solo ad un occhio attento, un puma che mimetizzato con la notte sembra essere in attesa di una tenera preda che tarda però ad arrivare…ma la pittura di Maurizio Boscheri è anche altro, è un modo di fare arte che canta un inno alla vita, che ci mostra cose reali ma che si tinge di fantastico per le composizioni surreali che realizza, è una pittura che parla d’amore, quello incondizionato per la natura, per gli animali che spesso diventano prede indifese dell’uomo, che vengono uccisi per abbellire, per far crescere un consumismo che va contro ogni regola naturale e che purtroppo sembra aumentare in modo inesorabile. Come accade ogni mese è possibile lasciare un commento per il Maestro Maurizio Boscheri e il più bello sarà omaggiato con una splendida riproduzione su tela realizzata con colori acrilici. Spero vivamente che tutte le rubriche saranno di vostro gradimento e nell’attesa di leggere i vostri pareri saluto tutti vivamente.