PREDATORS

EMOZIONE: Predatori nobili cacciano dovunque, e, se a caccia d’amore e di emozioni, sono privi di ostacoli, dovunque nel globo terraqueo. E loro, a guardarli bene, potrebbero essere sott’acqua…

RAGION PURA: Scena di predazione nel nostro ambiente Euroasiatico, questo quadro è stata la cover di una mostra a Dubai, i predatori dipinti sono molteplici, ci sono le cicindele dette le “tigri del mondo degli insetti”, una vespa, insetto carnivoro e l’astore, magnifico e letale uccello da preda. La scena si svolge nel sottobosco e l’ attacco dell’astore è a sorpresa, ha un volo non veloce ma potente e grazie alla sua lunga coda, che gli permette di virare velocemente, è un cacciatore acrobata, l’ immagine congela l’ attimo del dramma, colori freddi per evidenziare l’essenza della morte. La mia ricerca mi ha posto vari interrogativi, ad esempio come le tonalità possano determinare il pathos in un dipinto ed ho voluto sperimentarne l’effetto in questa scena, che a prima vista potrebbe sembrare bucolica.

SCIENZA: In qualsiasi ambiente naturale (il bosco europeo non fa eccezione) il rapporto preda-predatore coinvolge un gran numero di specie sia vertebrate che invertebrate, e spesso il predatore più efficiente sta nella stessa categoria sistematica della preda: l’astore, agilissimo predatore che esplora e sorprende, si dedica soprattutto alla cattura di altri uccelli, come il fagiano.

(Accipiter gentilis, Phasianus colchicus, Cicindela sp., Vespa crabro,
Melanargia galathea)

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!