DON’T STOP THE MUSIC

EMOZIONE: Forme sospese su fragili appigli quali sono i ramoscelli, forme pulsanti di vita in equilibrio precario, per un attimo sono al centro del mondo poi basta un movimento maldestro e già sono in viaggio per un non ritorno. La futilità di un’ esistenza concentrata in un attimo di esibizione. Ma in fondo è solo una fiaba.

RAGION PURA: Sembra di assistere alla gara di canto dei due rarissimi manachini di Araripe, l’atmosfera intorno è carica di ritmo e suoni della foresta amazzonica. Le decorazioni raffinate simulano i suoni sullo sfondo della scena, gracidii ronzii, cinguettii, una trama rumorosa quale è quella della foresta tropicale. Una delle mie ambientazioni preferite…

SCIENZA: Detto in portoghese soldadinho-do-Araripe per via del ciuffo di penne a casco sulla sommita del cranio, questo manachino (fortemente dimorfico come tutte le altre specie della famiglia dei Pipridi, piccoli passeriformi di foresta sudamericani) è endemico degli altipiani della Chapada do Araripe, ed il suo areale in natura è di solo qualche km2, con una stima di popolazione che non supera i 250 esemplari rimasti.

(Antilophia bokermanni, Phyllomedusa azurea, Agalychnis callidryas,
Morpho menelaus)

olio su tela, glitter e pietre semipreziose – cm 150×45 – anno 2013

This is a unique website which will require a more modern browser to work!

Please upgrade today!